Bere caffè
Mamma

Caffè d’orzo in gravidanza: la bevanda senza caffeina per sostituire il caffè

Il caffè d’orzo è una bevanda naturale che si può tranquillamente bere durante la gravidanza. Un’ottima notizia per le donne che amano una bevanda calda assolutamente leggera che non ha controindicazioni ma proprietà benefiche.

Il caffè d’orzo può essere assunto anche dai bambini e durante l’allattamento perché è completamente privo di caffeina e si ottiene dai chicchi di orzo tostati e macinati.

L’assunzione di caffè d’orzo è indicato anche per quei soggetti che soffrono di pressione alta e bruciori di stomaco. E’ perfetto perché non provoca reazioni allergiche, ansia, nervosismo e tachicardia. Si tratta di una bevanda adatta ad essere assunta anche la sera prima di coricarsi perché non comporta disturbi.

L’unico problema potrebbe essere rappresentato dall’acrilamide, una sostanza che solo in dosi massicce può essere tossica. Per questo il consiglio è quello di bere al massimo 4 tazze di caffè d’orzo al giorno.

Perchè non bere il caffè espresso in gravidanza

Se bere caffè d’orzo è salutare e benefico per mamma e bambini assumere caffè espresso in gravidanza non fa bene. La caffeina presente è una sostanza ritenuta potenziale responsabile di bloccare la crescita del feto con una riduzione del peso del neonato alla nascita.

Inoltre comporta un aumento dell’aborto spontaneo e sintomi negativi alla mamma come ansia, nervosismo e tachicardia. L’ideale sarebbe eliminare il caffè ma se proprio non è possibile non bisogna assumerne più di 2 tazzine al giorno.

Un’alternativa potrebbe essere il caffè decaffeinato, anche se in realtà una minima percentuale di caffeina la contiene. Il caffè d’orzo invece può essere bevuto indifferentemente in qualsiasi momento della giornata.

Proprietà benefiche del caffè d’orzo

Assumere caffè d’orzo apporta all’organismo diversi benefici, indipendentemente dalla gravidanza, perché si tratta di un alimento naturale e sano.

Contrasta la disidratazione in caso di febbre o caldo eccessivo perché restituisce al corpo magnesio e potassio perduti e non causa la perdita di fosforo. Il caffè d’orzo contiene vitamina A, B, E, PP e anche se in misura ridotta sali minerali.

Vanta proprietà digestive ed antinfiammatorie ed il suo consumo aiuta chi soffre di patologie come gonfiore addominale, meteorismo, diarrea, stipsi e infiammazioni intestinali.

Il caffè d’orzo inoltre riduce l’assorbimento dei carboidrati, non contiene grassi e calorie ed evita l’aumento dei livelli del colesterolo e del glucosio nel sangue. Per questo è indicato in una dieta alimentare ipocalorica. Si può definire una bevanda energizzante vista la presenza dell’amido, uno zucchero semplice che agisce con un’azione energetica graduale che aiuta l’organismo.

Nel corso della gravidanza se bere caffè d’orzo è piacevole, alternandolo alle altre bevande oltre all’acqua, è possibile per la futura mamma assumere anche l’orzo solubile. Si tratta di una bevanda leggera che non contiene sostanze eccitanti e non presenta controindicazioni.

Commenti disabilitati su Caffè d’orzo in gravidanza: la bevanda senza caffeina per sostituire il caffè

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi