27/04/2021

Piercing alla lingua, tutto quello che dovresti sapere

By MomCamp

La lingua è una di quelle parti del corpo che solitamente si tende a sottovalutare. In realtà, molti piaceri della vita derivano proprio da lì. Questo organo, infatti, ci permette di assaggiare e gustare una buona cucina e di pronunciare parole gentili. Quale modo migliore, allora, per metterla in risalto se non con un piercing alla lingua?

I formati principali disponibili sono due: quello mediano, situato proprio al centro della lingua, e quello laterale, situato a destra od a sinistra rispetto al centro.

Il mediano è, di sicuro, il più popolare, ma a seconda della posizione delle vene nella lingua, alcune persone non sono in grado di ottenere questo tipo di piercing in quel preciso punto.

Chi non può ottenere un piercing lingua?

Per alcune persone, determinate condizioni possono essere limitanti per ottenere il gioiello in questo specifico organo, come, ad esempio, chi ha una lingua molto corta o, comunque non è in grado di sporgerla molto lontano.

Altri limiti ci potrebbero essere per chi:

  • Ha vene nel posto sbagliato rispetto alla posizione desiderata per il piercing. Alcune persone, infatti, hanno una vena che passa direttamente al centro della lingua. Il piercing lingua, quindi, potrà essere installato se il piercer procederà con una leggera inclinazione o facendo in modo che questo non tocchi l’arteria. Se queste vene, invece, si trovassero lungo i lati della lingua, sarà impossibile mettere un piercing su entrambi i lati, rispettando le ultime tendenze. Sarà il tecnico a valutare quanto queste situazioni possano essere limitanti.
  • Soffre di determinate condizioni di salute. Se una persona dovesse soffrire di una qualsiasi forma di paralisi, problemi nervosi, è importante avvisare il piercer prima di procedere.

È bene ricordare che qualsiasi piercing intorno alla bocca, se non indossato con attenzione, potrebbe causare danni ai denti. Infatti, se il piercing lingua dovesse sfiorarli o sbatterci contro, potrebbe avvenire l’usura dello smalto o scheggiature. Se la propria salute orale dovesse già essere cattiva, sarebbe preferibile pensare ad un altro piercing.

Sfortunatamente, tra i limiti, ne esiste uno psicologico. Infatti spesso c’è uno stigma dietro al piercing lingua, poiché viene idealizzato come segno di promiscuità. Quindi, prima di decidere di farsi trafiggere in quel punto con il nuovo gioiello, è importante non temere sguardi indesiderati da nessuno. Se hai ancora dei dubbi non ti preoccupare perché è abbastanza normale anche avere paura al solo pensiero di farsi bucare la lingua quello che conta è avere le giuste informazioni. Puoi avere utili consigli leggendo questo articolo sul portale PiercingLingua.it. Solo dopo una corretta ed adeguata conoscenza sarai in grado di prendere la decisione giusta.

Quanto può far male un piercing lingua?

Un piercing alla lingua è solitamente considerato come uno tra i meno dolosi, però, chiaramente, tutto varia da persona a persona. Comunque, più l’organo sarà lungo, meno sarà forte il dolore.

Nonostante possa sembrare un organo molto sensibile, la maggior parte delle persone che hanno deciso di applicare questo gioiello, hanno segnalato un dolore relativamente basso durante la perforazione. I piercer esperti affermano che la sensazione sia molto simile ad una sorta di prurito, che svanirà velocemente, dato che la procedura è molto rapida.

Il dolore si potrà verificare anche nei giorni immediatamente successivi, poichè la lingua rappresenta un organo praticamente essenziale della propria quotidianità. Per questo è quasi impossibile stabilire precisamente quanto finirà il periodo “post-operatorio”. La lingua, poi, è un organo in costante movimento, quindi ci saranno diversi giorni di gonfiore e bruciore.

Il processo di guarigione: quanto attendere

Un piercing lingua guarisce tra le quattro e le sei settimane. Il suo rapido tempo di guarigione gli permette di avere un decorso post-operatorio molto veloce, e questo può essere sia un bene che un male. Infatti, se si dovesse tenere la lingua senza piercing per alcune ore, il buco potrebbe chiudersi rapidamente. Quindi, se si desidera evitare che questo accada, è necessario non togliere mai il gioiello.

Nonostante il processo di guarigione sia abbastanza semplice, ci sono decine di influenze esterne che potrebbero rendere questo periodo abbastanza doloroso. La lingua, infatti, è esposta a batteri che sono ospitati dalla saliva, dal cibo, bevande e qualunque cosa si metta in bocca o nelle sue vicinanze.

È importante, quindi, effettuare più risciacqui durante il giorno e mantenere una cura profonda della bocca e della lingua al fine di evitare pericolose infezioni come riportato in questa guida su alfemminile.com.

È importante, quindi, effettuare almeno due o tre risciacqui di sale marino. Il potere medicale del sale è conosciuto da molti. Basta mescolare una tazza di acqua tiepida con mezzo cucchiaino di sale non iodato e procedere con il gargarismo.

Inoltre, mangiare cibo morbido e soffice durante il periodo della guarigione è sempre indicato. Infatti, dal momento che il piercing lingua provocherà dolore, potrebbe essere difficile riuscire a masticare. Prima di abituarsi al gioiello, infatti, si potrebbe incorrere nel rischio di soffocare o addirittura rompersi i denti, soprattutto perchè il primo gioiello che impianterà il piercer sarà più grande per adattarsi al gonfiore.

Impiantare un piercing alla lingua è una procedura delicata che richiede grande esperienza. Dal momento che l’anatomia della lingua determina dove verrà posizionato il piercing o se puoi ottenere il piercing, è necessario scegliere un professionista che sappia cosa fare. Sarà proprio lui ad indirizzare nella giusta direzione e sapere come evitare le aree che potrebbero creare danni o disagi.