Donna gravidanza
Mamma

Rimanere incinta: quando ha inizio l’ovulazione?

La nascita di un bambino è un evento gioioso all’interno di una coppia anche se a volte è apparentemente complicato rimanere incinta, perché si tratta di un processo fisiologico che è bene conoscere. Nell’arco di un mese non tutti i giorni è possibile rimanere incinta perché sono generalmente soltanto 3 i giorni fertili.

E anche a quel punto non è detto che si riesca a concepire al primo tentativo, ci vuole calma e tanto amore!

L’ovulazione

L’ovulazione è il momento durante il quale l’ovocita viene espulso dalle ovaie, solitamente intorno al 14° giorno del ciclo mestruale, quando c’è un picco di ormoni ed estrogeni. Questo in un ciclo regolare di 28 giorni, varierà in cicli più lunghi o brevi anche tenendo conto che l’ovulazione è particolarmente influenzata da stati emotivi come lo stress o l’uso di farmaci.

Capita che il desiderio di maternità sia tanto forte da rendere la coppia troppo concentrata su questo, ricordiamoci che uno stato di benessere psico-fisico è di grande aiuto per avere un bambino, non bisogna avere fretta e vivere la propria sessualità senza ansie che compromettono la vita a due.  Le ovaie femminili alla nascita contengono circa 300 mila ovociti, generalmente dall’adolescenza alla menopausa ne maturano circa 500. Ogni mese nelle ovaie si sviluppano i follicoli che sono i contenitori degli ovociti ma soltanto uno diventerà dominante ed arriverà a maturazione: questo accadrà nel giorno dell’ovulazione e verrà espulso dall’ovaia. In questo momento potrà essere fecondato dagli spermatozoi.

Perché non è facile rimanere incinta?

Rimanere incinta non è però facile e non serve avere un rapporto non protetto nei giorni dell’ovulazione perché ci sono diversi fattori che possono influire su questo processo quali la vita dell’ovulo, quella degli spermatozoi e il periodo di ovulazione. E’ vero che gli spermatozoi vivono nel collo dell’utero per 3 – 5 giorni ma l’ovulo ha una vita più breve, circa di 12 – 24 ore.

I segnali di una gravidanza

Ci sono dei segni che una donna potrà riconoscere nel proprio corpo per capire se avviene l’ovulazione: seno più turgido e dolorante al tatto, desiderio sessuale più forte, dolore all’ovaio esteso alla pancia, secrezioni vaginali diverse dal solito. E’ anche vero che in alcuni casi non compare nessuno di questi sintomi e allora l’unico modo per scoprire se si aspetta un bebè è quello di fare un esame medico. Di certo l’ovulazione non può esserci in assenza di mestruazione e nemmeno se si sta prendendo la pillola anticoncezionale con regolarità.

Conoscere il proprio corpo e seguirne l’ovulazione faciliterà la possibilità di veder arrivare la cicogna perché si possono avere rapporti sessuali mirati nei giorni giusti alla procreazione ma in ogni caso ci vuole molta pazienza perché bisogna sapere che in una coppia fertile ogni mese la probabilità di concepimento è pari al 25 – 30%.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi